L’effetto delle Elezioni Anticipate di Macron sul Mercato Francese

L’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron ha generato una significativa incertezza nel settore finanziario francese. Dopo anni di sforzi per posizionare Parigi come centro finanziario europeo post-Brexit, le nuove elezioni potrebbero mettere a rischio i progressi fatti. Questo articolo esplorerà l’effetto

Scopri

Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

L’Influenza del Dot Plot della Fed sui Mercati Finanziari

Quando si parla di trading e investimenti, la parola “Fed” richiama subito l’attenzione. La Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, è un’istituzione che ha il potere di influenzare i mercati finanziari globali con le sue decisioni. Tra gli strumenti di comunicazione della Fed,

Scopri

Non tutti i Treasuries statunitensi sono sicuri

I Treasuries statunitensi sono visti a livello globale come il bene rifugio per eccellenza. Eppure non tutti i Treasuries sono così sicuri. Sono le scadenze brevi che meglio si adattano a questa definizione, secondo un documento della Federal Reserve Bank di Dallas. I buoni del Tesoro a lungo termine possono non avere alcun rischio di insolvenza, ma presentano un rischio di liquidità e un rischio di tasso di interesse. Quando si vende l’obbligazione prima della scadenza, il prezzo di vendita a volte può essere incerto, specialmente in periodi di stress di mercato.

Questi rischi sono stati sottolineati a marzo durante la crisi bancaria regionale degli Stati Uniti, quando le perdite sui buoni del Tesoro a lungo termine e altri titoli di debito sono diventate forze chiave alla base del fallimento di diversi istituti di credito.

Durante le crisi, gli investitori apprezzano la sicurezza e la liquidità e si riversano sui buoni del Tesoro a breve termine. J. Scott Davis, autore del documento della Fed di Dallas, ha illustrato come in due recenti crisi finanziarie, dal 2007 al 2009 e la crisi del Covid nel 2020, gli afflussi verso il debito statunitense a lungo termine sono diminuiti mentre quelli verso il debito a breve termine sono aumentati. A sostenere le attività statunitensi durante questi periodi turbolenti è il fatto che il dollaro è la valuta di riserva mondiale.

Gli Stati Uniti sono debitori netti

Gli Stati Uniti hanno un grande debito estero. Tendono a detenere attività rischiose (principalmente azioni) che finanziano vendendo titoli di debito sicuri al resto del mondo.

In tempi normali, questo porta ad un privilegio esorbitante poiché la nazione guadagna un rendimento maggiore sulle sue attività esterne rispetto a quello che paga sulle passività esterne. Ma in una crisi, questa situazione porta ad un dovere altrettanto esorbitante. Detenendo attività rischiose finanziate con debito sicuro, quando il valore di tali attività scende si verifica un trasferimento di ricchezza dagli Stati Uniti al resto del mondo. Tutto ciò porta ad un aumento del saldo delle partite correnti. Le famiglie statunitensi, di fronte a un calo della ricchezza rispetto al resto del mondo, aumentano i propri risparmi.

Gli afflussi netti totali e gli afflussi netti in attività sicure statunitensi sono diminuiti drasticamente durante la crisi finanziaria del 2007-2009. Gli afflussi netti sono gli afflussi (acquisti esteri di attività statunitensi) meno i deflussi (acquisti statunitensi di attività estere). I flussi in attività sicure sono i flussi in obbligazioni e debito, mentre i flussi totali includono attività sicure e attività rischiose.

flussi netti asset sicuri Stati Uniti

Gli afflussi netti totali negli Stati Uniti sono passati da circa il 6% del PIL nel 2006 a circa il 3% nel 2009, una considerevole inversione delle partite correnti. Il calo degli afflussi netti in attività sicure è stato ancora maggiore: i flussi netti in attività sicure sono scesi dal 7% del PIL alla vigilia della crisi finanziaria globale al 2%.

Non tutti i Treasuries sono ugualmente sicuri

Sia i Treasuries a lungo termine che quelli a breve termine sono ampiamente considerati attività sicure e non presentano alcun rischio di insolvenza. E’ comune nella letteratura finanziaria discutere di come questi asset sicuri forniscano ai loro detentori un vantaggio in termini di sicurezza. Tale vantaggio porta a una domanda più elevata e, quindi, a un prezzo più elevato e a un rendimento inferiore. Lo spread negativo tra il rendimento delle attività sicure statunitensi e le attività comparabili di altre economie sviluppate viene definito “rendimento di convenienza“.

Ma non tutti i Treasuries sono ugualmente sicuri. I buoni del Tesoro a lungo termine possono non avere alcun rischio di insolvenza, ma hanno il rischio di liquidità e il rischio di tasso di interesse. Quando si vende l’obbligazione prima della scadenza, il prezzo di vendita è talvolta incerto, specialmente in periodi di stress.

Anche i buoni del Tesoro a breve termine sono privi di rischio di insolvenza ma comportano un rischio di liquidità e di tasso di interesse ridotto rispetto a quelli a lungo termine. In una crisi, gli investitori si riversano sui buoni del Tesoro sicuri a breve termine. Questo è ciò che vediamo nel grafico seguente, che traccia gli afflussi stranieri verso i Treasuries a breve e lungo termine negli ultimi due decenni.

flussi stranieri Treasuries statunitensi sicuri

Gli afflussi verso il debito statunitense durante le crisi

Nelle due grandi crisi del periodo campione, la crisi finanziaria globale del 2007-2009 e la pandemia all’inizio del 2020, gli afflussi verso il debito statunitense a lungo termine sono diminuiti ma sono aumentati gli afflussi verso il debito a breve termine.

Un calo degli afflussi verso il debito a lungo termine durante una crisi non è sorprendente. Il ridimensionamento degli afflussi e dei deflussi lordi di capitale durante una crisi è ben documentato. Nella crisi del 2007-2009, l’aumento degli afflussi verso il debito statunitense a breve termine è iniziato nel 2007 e ha subito un’accelerazione alla fine del 2008. Durante la crisi del Covid, questo aumento si è verificato molto più improvvisamente all’inizio del 2020.

ARTICOLI CORRELATI:

L’aumento dei rendimenti dei Treasury: cosa c’è dietro?

Come valutare lo stress del mercato delle obbligazioni societarie

Perché comprare obbligazioni?

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.