Investire nel Mercato del Rame 2024: Tra Realtà e Speculazione

Investire nel mercato del rame sta emergendo come una delle opportunità più interessanti nel 2024. Con un incremento significativo dei prezzi, questo metallo sta attirando l’attenzione di investitori e analisti in tutto il mondo. Questo articolo esplorerà le dinamiche attuali del mercato del rame, mettendo

Scopri

Come Gestire il Rischio Integrando l’IA in un Portafoglio Azionario

La rivoluzione tecnologica porta opportunità e volatilità. Tuttavia, esistono modi per catturare l’innovazione dell’intelligenza artificiale (IA) gestendo contemporaneamente il rischio. Gestire il rischio di un portafoglio che integra l’IA è fondamentale per garantire una crescita sostenibile e proteggere gli investimenti. Le aziende al centro della

Scopri

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 13

La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

Il primo trimestre del 2023 è terminato con una netta divergenza tra le mega-cap tecnologiche, che sono aumentate vertiginosamente, e le blue chips del Dow Jones. Le small-caps del Russell 2000 hanno chiuso pressoché invariate.

Questa è stata la migliore performance trimestrale del Nasdaq dal secondo trimestre del 2020. Nel mese, l’indice tecnologico è salito di oltre il 10%.

Mentre i titoli tecnologici sono saliti ai massimi da agosto 2022, spingendo i guadagni del mercato più ampio, la percentuale di titoli al di sopra della loro media mobile a 50 periodi è diminuita. In poche parole, solo un piccolo numero di azioni sta partecipando effettivamente al rally.

I mercati europei sono stati misti a marzo, con Germania e Francia che hanno chiuso in positivo mentre il Regno Unito ha registrato una perdita. Nel mese, le banche europee hanno avuto performance inferiori rispetto alle banche statunitensi, ma entrambe sono state pessime.

Il mercato obbligazionario ha concluso un trimestre di oscillazioni selvagge, con gli investitori che hanno faticato ad adeguarsi ai recenti fallimenti bancari e alle mutevoli prospettive per i tassi di interesse. Il rendimento a due anni è sceso a circa il 4,05% venerdì, mentre il decennale è sceso al 3,48%.

Marzo è stato un mese importante per la curva dei rendimenti, con il suo più grande irripidimento mensile da maggio 2013 (2s10s +32pb).

irripidimento curva rendimenti usa

Le aspettative del mercato sulle azioni della Fed sono cambiate violentemente nel primo trimestre, passando da un’impennata a un collasso dopo il fallimento di SVB. Il trimestre si conclude con le probabilità di un altro rialzo dei tassi e tagli a partire da settembre.

aspettative tassi Fed 2023

Il dollaro ha registrato la sua prima perdita trimestrale consecutiva dal 2020, tra le preoccupazioni per il settore bancario statunitense e le scommesse del mercato monetario sui tagli dei tassi di interesse della Fed. Questo è il quinto calo mensile del dollaro negli ultimi 6 mesi.

Bitcoin è stato in rialzo per il terzo mese consecutivo, concludendo il miglior trimestre da Q1 2021.

L’oro è in rialzo per il secondo trimestre consecutivo. Marzo ha visto l’oro salire di quasi il 9%, il miglior guadagno mensile da luglio 2020.

Il petrolio è tornato sopra i $ 75, ma rimane in negativo da inizio anno.

L’indicatore di inflazione preferito dalla Fed sale meno del previsto

Un indicatore chiave dell’inflazione statunitense è aumentato meno del previsto il mese scorso e la spesa dei consumatori si è stabilizzata, suggerendo che la Federal Reserve potrebbe essere vicina alla fine del suo ciclo di rialzi dei tassi di interesse.

Escludendo cibo ed energia, l’indicatore di inflazione preferito dalla Fed – il core PCE – è aumentato dello 0,3% a febbraio. L’indice complessivo è salito della stessa misura. Su base annuale il PCE è aumentato del 5%, una decelerazione rispetto a gennaio, mentre l’indice dei prezzi core è salito del 4,6%, l’aumento più piccolo da ottobre 2021.

La spesa al consumo aggiustata all’inflazione è scesa dello 0,1% dopo l’aumento dell’1,5% rivisto al rialzo all’inizio dell’anno. La diminuzione riflette un calo della spesa sia per beni che per servizi.

indice PCE USA febbraio 2023

Mentre il calo dell’inflazione è ben accolto, la crescita dei prezzi rimane troppo alta per la Fed e deve essere bilanciata con il mantenimento della stabilità finanziaria.

La viscosità dell’inflazione dei servizi in particolare, in parte dovuta alla forte crescita dei salari in quei settori, rischia di mantenere la crescita dei prezzi al di sopra dell’obiettivo della Fed per il prossimo futuro.

Il boom delle tech

Il rally delle mega-cap tecnologiche ha trascinato il Nasdaq in un nuovo mercato rialzista. I guadagni delle FAANG sono stati alimentati dai timori di contagio nel settore bancario, che hanno spinto gli investitori verso le aziende con bilanci solidi e flussi di entrate costanti.

Sebbene Big Tech possa offrire una certa sicurezza in tempi turbolenti, non è priva di rischi. Le valutazioni sono elevate, le prospettive sugli utili appaiono offuscate, mentre un fattore chiave alla base del rimbalzo, il calo dei rendimenti obbligazionari, potrebbe rivelarsi di breve durata.

I rendimenti più bassi sono vantaggiosi per le valutazioni tecnologiche, poiché aumentano il valore attuale degli utili futuri. Tuttavia, il calo dei rendimenti potrebbe non essere sostenibile, soprattutto se il peggio è passato per le banche statunitensi.

Inoltre, il rally non è stato accompagnato da un miglioramento dei fondamentali. Gli utili del settore dovrebbero diminuire del 7,7% nel 2023, rispetto alla crescita del 5,2% prevista sei mesi fa. Anche le previsioni di crescita dei ricavi sono diventate negative nello stesso periodo, con il consenso che è passato da un aumento del 6% a un calo dello 0,5%.

Le stime al ribasso hanno l’effetto di far sembrare le azioni più costose in un momento in cui il settore è già al di sopra del suo multiplo di lungo termine. Il Nasdaq 100 viene scambiato a 24 volte gli utili stimati, al di sopra della sua media decennale pari a 20.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 12

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 11

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 10

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 9

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.