L’effetto delle Elezioni Anticipate di Macron sul Mercato Francese

L’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron ha generato una significativa incertezza nel settore finanziario francese. Dopo anni di sforzi per posizionare Parigi come centro finanziario europeo post-Brexit, le nuove elezioni potrebbero mettere a rischio i progressi fatti. Questo articolo esplorerà l’effetto

Scopri

Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

L’Influenza del Dot Plot della Fed sui Mercati Finanziari

Quando si parla di trading e investimenti, la parola “Fed” richiama subito l’attenzione. La Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, è un’istituzione che ha il potere di influenzare i mercati finanziari globali con le sue decisioni. Tra gli strumenti di comunicazione della Fed,

Scopri

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 11

cosa fa muovere wall street borsa europea settimana 11
La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

Le turbolenze nel settore bancario continuano ad alimentare i timori che l’economia globale possa essere sull’orlo di una crisi. Finora tre banche statunitensi sono fallite. La First Republic Bank si trova in difficoltà, con il prezzo delle sue azioni in calo di oltre il 70% nell’ultima settimana. Anche Credit Suisse sta affrontando una serie di problemi.

Le banche regionali statunitensi e i titoli bancari europei sono crollati, cancellando i guadagni da inizio anno. Il prezzo delle azioni di Credit Suisse hanno continuato a fare minimi storici.

Il quadro per le azioni statunitensi è stato contrastante durante la settimana, con il Nasdaq che ha registrato un’ottima performance mentre le Small Cap sono state le più deboli. Il Dow ha chiuso la settimana in rosso mentre l’S&P 500 è riuscito a finire in positivo.

La sovraperformance della tecnologia mega-cap rispetto alle small cap è stata praticamente senza precedenti. Nelle ultime 10 sessioni, il paniere di Goldman Sachs di azioni tecnologiche mega-cap è aumentato del 6,2% mentre il Russell 2000 è sceso del 9,8%. Questo spread del 16% è il secondo più alto di tutti i tempi.

sovraperformance titoli tech settimana 11

Gli sforzi dei regolatori hanno fatto poco per placare le preoccupazioni degli investitori. I flussi rifugio hanno inondato obbligazioni, Bitcoin e oro.

Tutti i rendimenti dei Treasury sono stati inferiori durante la settimana, con il segmento a breve termine che ha ampiamente sovraperformato. Anche i rendimenti sovrani europei sono crollati.

Le criptovalute hanno avuto una settimana importante, con Bitcoin che ha superato i 27.000 $ per la prima volta da giugno 2022.

L’oro è salito alle stelle, tornando sopra i 1950 $, il massimo da aprile 2022.

Il dollaro ha chiuso la settimana in ribasso mentre il petrolio è sceso al minimo da gennaio 2022.

Infine, le aspettative di cambio dei tassi hanno oscillato violentemente in modo accomodante e aggressivo per tutta la settimana, ma sono drammaticamente più accomodanti rispetto a prima del fallimento di SVB. Il tasso terminale ora è scontato a maggio ed entro la fine dell’anno i tassi dovrebbero essere inferiori di 76 punti base.

aspettative tassi Fed 2023

Le turbolenze nel settore finanziario

Silvergate è stata la prima banca statunitense a crollare, a causa della sua esposizione all’industria delle criptovalute. Quando la Silicon Valley Bank ha dichiarato di voler raccogliere più di 2 miliardi di dollari per sostenere le proprie finanze e di aver venduto una grossa fetta del proprio portafoglio titoli in perdita, i clienti si sono affrettati a ritirare i loro soldi. Alla fine, venerdì scorso la Federal Deposit Insurance Corp. ha dovuto prendere il controllo, rendendo SVB il secondo più grande fallimento bancario nella storia degli Stati Uniti.

Anche Signature Bank ha registrato massicci deflussi di depositi poiché i clienti si sono innervositi per la sua esposizione alle criptovalute. Ciò ha spinto le autorità di regolamentazione statali a chiudere la banca regionale.

Con la crisi in atto, le autorità statunitensi hanno annunciato una serie di misure straordinarie per sostenere il sistema finanziario nel tentativo di fermare la diffusione del panico. Dopo l’annuncio delle misure, anche la First Republic è stata coinvolta nel contagio.

Il crollo di SVB ha avuto ripercussioni in tutto il mondo. Gli investitori preoccupati per la stabilità delle banche hanno lanciato una massiccia svendita di titoli finanziari globali che ha spazzato via 465 miliardi di dollari in soli due giorni. La perdita di fiducia degli investitori ha mandato in crisi Credit Suisse dopo che il suo maggiore azionista ha dichiarato che non avrebbe aumentato la sua quota.

Inflazione core USA sopra le aspettative

I prezzi al consumo sottostanti negli Stati Uniti hanno registrato l’aumento più grande in cinque mesi a febbraio, costringendo i funzionari della Federal Reserve a una scelta difficile alla riunione di questa settimana.

L’indice dei prezzi al consumo esclusi cibo ed energia è aumentato dello 0,5% il mese scorso e del 5,5% rispetto all’anno precedente, secondo i dati del Bureau of Labor Statistics pubblicati martedì. Il CPI complessivo è salito dello 0,4% a febbraio e del 6% rispetto all’anno precedente. Le stime mediane prevedevano un aumento mensile dello 0,4% in entrambe le misure.

inflazione core USA febbraio 2023

Oltre allo shelter, anche le attività ricreative, i mobili per la casa e i biglietti aerei hanno contribuito alla lettura mensile della misura principale. I prezzi dei generi alimentari sono aumentati al ritmo più lento da maggio 2021.

La disinflazione dei beni, che negli ultimi mesi ha determinato il calo dell’inflazione complessiva, ha perso vigore. I prezzi delle auto usate, un fattore chiave del rallentamento della crescita dei prezzi negli ultimi mesi, hanno registrato il calo maggiore in quasi un anno (-13,6%). La componente energetica è diminuita a causa dei forti cali dei prezzi del gas naturale e dell’olio combustibile. Nel frattempo, i costi dell’elettricità sono aumentati.

I costi degli alloggi, che rappresentano la maggiore componente dei servizi e costituiscono circa un terzo dell’indice complessivo CPI, sono aumentati dello 0,8% il mese scorso. I soggiorni in hotel hanno contribuito al balzo, con il più grande aumento mensile da ottobre.

La BCE offre poco sulla prossima mossa

La Banca centrale europea è andata avanti con un previsto aumento di 50 punti base dei tassi di interesse, ma ha offerto pochi indizi su ciò che potrebbe seguire tra le turbolenze del mercato che hanno sconvolto Credit Suisse.

La maggioranza dei politici della BCE ha sostenuto la decisione di questa settimana. Con l’inflazione destinata a rimanere troppo alta per troppo tempo, i funzionari della BCE non stanno diminuendo il loro impegno a riportare l’inflazione al 2%.

Il tasso sui depositi è stato alzato al 3% come previsto ma la BCE ha eliminato dalla sua dichiarazione le indicazioni su dove sono diretti i costi di prestito. “Non è possibile determinare in questo momento il percorso futuro dei tassi”, ha detto il presidente Christine Lagarde ai giornalisti a Francoforte quando gli è stato chiesto quale potrebbe essere la prossima mossa della BCE. “Se la linea di base dovesse essere confermata, avremmo più terreno da percorrere”.

Alla domanda se l’ultima turbolenza possa preannunciare una ripetizione dell’ultima crisi finanziaria globale, Lagarde ha affermato che il settore bancario è in una posizione molto più forte rispetto al 2008.

Le proiezioni economiche trimestrali che hanno accompagnato l’annuncio hanno mostrato quest’anno un rallentamento dell’inflazione headline maggiore di quello previsto in precedenza, insieme a maggiori guadagni dei prezzi “core” che escludono cibo ed energia.

proiezioni economiche BCE marzo 2023
ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 10

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 9

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 8

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 7

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.