Il Potere degli Investimenti in Dividendi in un’Economia Incerta

In un periodo di incertezze fiscali, monetarie e geopolitiche, gli investitori hanno bisogno di strategie difensive per proteggere e accrescere i propri capitali. Una tale strategia, spesso sottovalutata ma di fondamentale importanza, è l’investimento in azioni che pagano dividendi crescenti. Questo blog post esplora l’importanza

Scopri

Inflazione USA Persistente: Le Cause e le Prospettive Future

Il 2024 doveva segnare un punto di svolta per l’economia degli Stati Uniti, con una discesa dell’inflazione al tanto agognato target del 2%, un obiettivo che avrebbe permesso alla Federal Reserve di abbassare i tassi di interesse. Tuttavia, contrariamente a queste previsioni ottimistiche, l’inflazione USA

Scopri

I prezzi al consumo USA aumentano a ritmo sostenuto a settembre

I prezzi al consumo USA sono aumentati a ritmo sostenuto per il secondo mese consecutivo, rafforzando l’intento della Federal Reserve di mantenere alti i tassi di interesse per ridurre l’inflazione. L’indice core CPI è aumentato dello 0,3% a settembre, secondo i dati del Bureau of Labor Statistics. Rispetto all’anno scorso, l’indice è aumentato del 4,1%. Gli economisti ritengono l’indice core, che esclude i costi di cibo ed energia, un indicatore migliore rispetto all’indice dei prezzi al consumo complessivo. Il CPI è aumentato dello 0,4% rispetto al mese precedente e del 3,7% su base annuale.

prezzi consumo USA settembre 2023

I recenti dati sull’inflazione mostrano come la forza del mercato del lavoro stia sostenendo la domanda dei consumatori, il che rischia di mantenere elevate le pressioni al rialzo sui prezzi. Durante l’incontro del mese scorso, la maggioranza dei funzionari ha ritenuto necessario un ulteriore aumento dei tassi di interesse quest’anno, nonostante il recente aumento dei rendimenti obbligazionari abbia contribuito ad inasprire le condizioni finanziarie.

Detto questo, i commenti di diversi membri del FOMC questa settimana hanno suggerito che la Fed potrebbe mantenere i tassi di interesse stabili alla riunione del 1° novembre. Alcuni funzionari hanno dichiarato che ulteriori rialzi dei tassi potrebbero non essere necessari.

Scomponiamo i dati sui prezzi al consumo USA di settembre

L’aumento dei prezzi al consumo USA di settembre riflette l’aumento dei costi abitativi, dell’assicurazione auto e dei servizi ricreativi come i biglietti per eventi sportivi. Le auto usate hanno registrato il calo più grande dall’inizio di quest’anno.

I prezzi degli alloggi, che costituiscono circa un terzo dell’indice CPI complessivo, hanno rappresentato oltre la metà dell’aumento mensile e sono stati sostenuti dal più grande aumento dei prezzi dei soggiorni alberghieri in due anni. Una misura chiave dei costi immobiliari ha accelerato al ritmo più veloce da febbraio. Guardando al futuro, una moderazione sostenuta in questa categoria è essenziale per la traiettoria discendente dell’inflazione core.

Escludendo l’edilizia abitativa e l’energia, i prezzi dei servizi sono aumentati dello 0,6% da agosto, il massimo in un anno. Sebbene il presidente della Fed Jerome Powell e i suoi colleghi abbiano sottolineato l’importanza di considerare tale parametro quando si valuta la traiettoria dell’inflazione della nazione, la calcolano sulla base di un indice separato. Tale misura, nota come indice dei prezzi delle spese per consumi personali (PCE), è compilata con i dati del rapporto CPI e dell’indice dei prezzi alla produzione, il quale è aumentato più del previsto il mese scorso a causa in parte dei prezzi del gas.

A differenza dei servizi, i prezzi dei beni hanno continuato a scendere. Secondo i dati di settembre, i prezzi dei cosiddetti beni “core”, che escludono le materie prime alimentari ed energetiche, sono scesi dello 0,4%, il calo più grande dall’inizio della pandemia. Su base annuale, sono cambiati poco.

I prezzi di beni e servizi essenziali sono ancora alti

L’inflazione si è raffreddata rispetto a un anno fa, ma ciò non riesce ad alleviare il dolore degli americani che continuano a pagare alle pompe di benzina e nei supermercati. Anche se gli aumenti dei prezzi al consumo USA hanno rallentato, il costo di cibo, benzina, elettricità, assicurazione auto e altri beni essenziali è ancora elevato dopo due anni di aumenti persistenti. Allo stesso tempo, i salari degli americani non riescono a tenere il passo con l’inflazione.

La persistenza dell’inflazione ha gravato anche sulla presidenza di Joe Biden, con un indice di gradimento che si è aggirata intorno al 40% per gran parte dell’anno.

Guardando al futuro, riportare l’inflazione al target del 2% in modo sostenibile sarà probabilmente un percorso lungo e accidentato. Parte del problema deriva dalla componente dell’assicurazione sanitaria del CPI, che passerà dall’essere un freno sui prezzi al consumo a una costante forza al rialzo. Il mese scorso, la categoria ha registrato un calo annuo del 37,3%, il massimo mai registrato. Inoltre, la guerra in corso tra Israele e Hamas rischia di intensificarsi e di limitare l’offerta di petrolio, il che potrebbe far aumentare ancora una volta i costi energetici.

La Fed procederà con cautela

Giovedì, i verbali della riunione della Fed di settembre hanno mostrato che i politici ritengono che la politica dovrebbe rimanere restrittiva per un certo periodo, pur sottolineando che i rischi di un inasprimento eccessivo ora devono essere bilanciati con il mantenimento dell’inflazione su un percorso discendente verso il 2%.

“I partecipanti hanno generalmente ritenuto che, con l’orientamento della politica monetaria in territorio restrittivo, i rischi per il raggiungimento degli obiettivi del comitato fossero diventati più bilaterali”, si legge nei verbali. “Tutti i partecipanti” hanno convenuto che il comitato è nella posizione di “procedere con cautela” e che le decisioni politiche dipenderanno dai dati e terranno conto “dell’equilibrio dei rischi”.

Durante l’incontro del mese scorso, i funzionari della Fed hanno mantenuto il tasso di riferimento in un intervallo compreso tra il 5,25 e il 5,5%, e hanno segnalato che i tassi sarebbero rimasti più alti più a lungo di quanto precedentemente previsto. Dodici funzionari su 19 prevedevano un ulteriore aumento quest’anno, mentre la stima mediana nelle previsioni aggiornate mostrava che si aspettavano meno tagli dei tassi nel 2024 e nel 2025.

ARTICOLI CORRELATI:

La Fed lascia i tassi invariati e segnala la possibilità di un altro aumento

L’impatto del ciclo di inasprimento della Fed sulle banche

La Fed aumenta i tassi ai massimi da 22 anni

Verbali Fed luglio: i rischi al rialzo per l’inflazione potrebbero richiedere ulteriori aumenti

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.