Come Investire in Arte: Strategie Innovative e Consigli Pratici

Investire in arte non è solo un modo per arricchire il proprio spazio con bellezza e cultura, ma può anche rappresentare una strategia di investimento interessante e potenzialmente redditizia. Tuttavia, come ogni investimento, comporta rischi e richiede conoscenza e preparazione. Nel 2023, il valore complessivo

Scopri

Come Eseguire il Carry Trade e Massimizzare i Profitti

Il carry trade è un argomento di grande rilevanza nel mondo della finanza. Questo strumento di investimento, se ben compreso e gestito, può offrire opportunità significative. Tuttavia, è essenziale essere consapevoli dei rischi che comporta. In questo post, esamineremo il funzionamento del carry trade, le

Scopri

Investire nel Mercato del Rame 2024: Tra Realtà e Speculazione

Investire nel mercato del rame sta emergendo come una delle opportunità più interessanti nel 2024. Con un incremento significativo dei prezzi, questo metallo sta attirando l’attenzione di investitori e analisti in tutto il mondo. Questo articolo esplorerà le dinamiche attuali del mercato del rame, mettendo

Scopri

Perché non dovresti vendere azioni durante un mercato ribassista?

Il 2022 ha portato un mercato ribassista da cui ancora non possiamo affermare di essere usciti. Con le perdite accumulate da inizio anno, molti investitori si chiedono se valga la pena rimanere investiti in questo periodo di incertezza economica o se sia meglio fuggire. In questo articolo vedremo nove buone ragioni per non vendere azioni durante un mercato ribassista.

Il mercato azionario tende a salire nel lungo termine

La volatilità del mercato può essere snervante ma storicamente le azioni hanno ripagato gli investitori pazienti sotto forma di apprezzamento del prezzo a lungo termine. Entrare e uscire dal mercato, cercando di cronometrare massimi e minimi, può essere più costoso che rimanere completamente investiti in tempi difficili.

Mentre l’S&P 500, il benchmark delle azioni statunitensi, ha subito periodi di volatilità nel corso della storia, la tendenza di lungo termine al rialzo è chiara.

perché non vendere azioni durante mercato ribassista: tendenza lungo termine S&P 500

Le azioni sono ancora il modo migliore per far crescere il capitale

Le obbligazioni sono una componente fondamentale di un portafoglio diversificato. Tuttavia, le azioni offrono ancora un potenziale di crescita a lungo termine più interessante. In effetti, osservando periodi di 10 anni consecutivi dal 1990 ad oggi, i titoli a grande capitalizzazione hanno sovraperformato le obbligazioni investment grade statunitensi circa l’80% delle volte, mentre i titoli globali a grande capitalizzazione hanno sovraperformato le obbligazioni investment grade globali il 77% delle volte.

performance azioni migliore obbligazioni

I tassi d’interesse sono ancora relativamente bassi

Sebbene i tassi di interesse siano aumentati notevolmente negli ultimi due anni, sono piuttosto bassi dal punto di vista storico. Attualmente, i future dei fed funds implicano un picco dei tassi leggermente al di sopra del 5% entro la metà del 2023.

Anche nel contesto di tassi più elevati, il rendimento degli utili delle azioni supera sia la propria media a lungo termine che il rendimento dei Treasury a 10 anni.

rendimento S&P 500 Treasury a 10 anni

Gli utili si sono rivelati resilienti

Mentre le valutazioni hanno subito un duro colpo nell’ultimo anno, gli utili aziendali hanno retto relativamente bene, suggerendo che gli eccessi di valutazione del mercato rialzista passato stanno subendo una correzione, in particolare tra le società tecnologiche.

Le delusioni hanno cominciato a emergere nei rapporti sugli utili del terzo trimestre, con gli ottimi risultati nel settore energetico che hanno mascherato i declassamenti in altri settori. Tuttavia, un ambiente meno speculativo potrebbe conferire maggiore importanza ai fondamentali aziendali. Con lo stock picking si possono trovare aziende in grado di resistere alle batture d’arresto del mercato con flussi di cassa, utili e margini resilienti.

I timori che una politica monetaria restrittiva possa alla fine innescare una recessione negli Stati Uniti sono alti. Storicamente, durante le recessioni gli utili aziendali tendono a contrarsi in media del 33%. Tuttavia, durante le recessioni alimentate dall’inflazione i cali sono stati più miti. Durante i tre periodi inflazionistici del 1990, 2001 e 2007, gli utili sono diminuiti solo del 15,3% da picco a minimo. Al contrario, sono diminuiti di quasi il 45% durante le recessioni a bassa inflazione.

Il ruolo delle quality stocks

L’aumento dell’inflazione ha il potenziale per erodere il valore reale dei rendimenti degli investimenti. Oltre ad includere asset reali nella loro strategia di investimento, gli investitori possono cercare società di qualità con un potenziale di crescita secolare e un forte potere di determinazione dei prezzi che possono portare a una resilienza degli utili anche durante periodi inflazionistici.

Le azioni hanno ottenuto buone performance durante periodi di inflazione moderata

L’inflazione moderatamente alta ha generalmente sostenuto i multipli azionari. Le azioni hanno prodotto rendimenti solidi durante periodi di inflazione moderata per oltre sette decenni. Se l’inflazione alla fine si stabilizzerà al di sotto del 4%, le azioni hanno le potenzialità per fare bene. Nel grafico seguente sono mostrate le performance trimestrali medie dell’S&P 500 in diversi regimi di inflazione:

rendimenti S&P 500 regimi inflazione

Il posizionamento di oggi potrebbe fornire supporto in futuro

Poiché il sentiment è molto negativo, l’allocazione degli investitori al mercato azionario è relativamente leggera. Finora, nel 2022, i fondi azionari globali hanno registrato deflussi significativi. In particolare, i deflussi sono stati costanti da giugno. Se l’inflazione si modererà, il sentiment dei consumatori dovrebbe migliorare e i flussi potrebbero invertire la rotta, fornendo alle azioni un supporto tecnico.

I buyback delle società

Continuando una tendenza iniziata dopo l’approvazione del Tax Cuts and Jobs Act del 2017, le società statunitensi stanno riacquistando azioni a un ritmo vertiginoso. Solo nel 2021, le aziende dell’S&P 500 hanno riacquistato azioni record per 882 miliardi di dollari. Fino ad agosto 2022, quella cifra ha superato i 500 miliardi di dollari.

Oltre a mostrare fiducia nelle prospettive di crescita di un’azienda, i buyback possono supportare i valori degli asset aumentando l’utile per azione di un’azienda. Scomponendo i rendimenti dell’S&P 500 dal 2011 emerge che il 40,5% di essi deriva dai buyback di azioni.

perché non vendere azioni durante mercato ribassista: impatto buyback mercato azionario

Perché non dovresti vendere azioni durante un mercato ribassista?

Negli ultimi 20 anni, l’MSCI World Total Return ha prodotto un rendimento annualizzato dell’8,65%. In assenza dei cinque migliori giorni di mercato, tuttavia, il suo rendimento annualizzato sarebbe sceso di 197 punti base al 6,68%. In termini di dollari, rinunciare a quei cinque giorni avrebbe ridotto il guadagno totale di $ 161, con un investimento iniziale di $ 100.

perché non vendere azioni durante mercato ribassista: performance MSCI World senza 5 giorni migliori

Vendere azioni durante un mercato ribassista può sembrare la scelta migliore ma, sulla base dell’esperienza storica, rimanere investiti paga di più.

ARTICOLI CORRELATI:

Secondo Druckenmiller le azioni rimarranno piatte per 10 anni: sarà un “decennio perduto” per il mercato azionario?

Le performance del mercato azionario in base ai rendimenti delle obbligazioni

L’impatto dell’aumento dei tassi sul mercato azionario

L’impatto dei buyback sul mercato azionario

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.