Oro ai Massimi Storici: Scopriamo i Motivi!

Nell’ultimo mese, il prezzo dell’oro ha raggiunto nuovi massimi storici e assistito a una delle sue più straordinarie accelerazioni di sempre. L’impennata non ha solo sorpreso gli investitori e gli analisti di tutto il mondo, ma ha anche acceso un vivace dibattito su quali fattori

Scopri

Battere un’Indice Azionario: la Sfida dei Gestori di Fondi

Nel dinamico mondo degli investimenti, uno degli obiettivi più ambiti dai gestori di fondi è superare i benchmark di mercato. Ma negli ultimi anni, battere un indice azionario è diventato sempre più difficile. Le cause? L’evoluzione delle strategie di investimento e la crescente complessità dei

Scopri

Powell: altri rialzi dei tassi, inflazione lontana dal 2%

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha affermato che i politici si aspettano altri rialzi dei tassi di interesse per frenare l’economia degli Stati Uniti e contenere le pressioni sui prezzi, anche se hanno mantenuto i tassi invariati durante la riunione della scorsa settimana.

“All’inizio del processo, la velocità era molto importante”, ha detto mercoledì Powell in una testimonianza davanti al Comitato per i servizi finanziari della Camera, riferendosi al ritmo con cui i funzionari hanno alzato i tassi nell’ultimo anno. Secondo il presidente della Fed, adesso la velocità non è più così importante, affermando che potrebbe avere senso continuare ad aumentare i tassi a un ritmo più moderato. La tempistica di ulteriori aumenti si baserà sui dati in arrivo.

Le azioni statunitensi sono scese dopo la testimonianza di Powell, vanificando le scommesse secondo cui la banca centrale statunitense si stava avvicinando alla fine del suo ciclo di inasprimento. I trader di swap hanno tenuto sotto controllo il prezzo con una probabilità superiore all’80% che la Fed alzerà il suo tasso ufficiale di un quarto di punto il mese prossimo.

Il FOMC ha sospeso la sua serie di aumenti dei tassi di interesse la scorsa settimana per la prima volta in 15 mesi, lasciando i tassi in un intervallo compreso tra il 5% e il 5,25%. Ma i funzionari della Fed hanno stimato che i tassi saliranno al 5,6% entro la fine dell’anno, secondo la loro proiezione mediana. Ciò implica che Powell e i suoi colleghi prevedono altri due rialzi di un quarto di punto.

dot plot Fed giugno 2023

Altri rialzi dei tassi ma ad un ritmo più moderato

Nelle sue osservazioni preparate, Powell ha affermato che i funzionari della Fed comprendono le difficoltà causate dall’elevata inflazione e rimangono fortemente impegnati a riportare l’inflazione al di sotto dell’obiettivo del 2%.

“Quasi tutti i partecipanti al FOMC si aspettano che sarà opportuno aumentare ulteriormente i tassi di interesse entro la fine dell’anno”, ha detto Powell. “È probabile che la riduzione dell’inflazione richieda un periodo di crescita al di sotto del trend e un certo indebolimento delle condizioni del mercato del lavoro”.

I suoi commenti preparati hanno ampiamente fatto eco alle sue osservazioni durante la conferenza stampa post-riunione della scorsa settimana, dove ha affermato che il comitato ha ritenuto opportuno moderare il ritmo degli aumenti dei tassi dopo l’aumento più aggressivo degli ultimi quattro decenni, nonché i recenti fallimenti bancari che potrebbero inasprire le condizioni del credito. Allo stesso tempo, ha affermato che la stragrande maggioranza del comitato prevede che saranno necessari tassi più elevati per domare l’inflazione.

“Stiamo moderando quel ritmo proprio come faresti se dovessi guidare a 75 miglia all’ora su un’autostrada, quindi a 50 miglia all’ora su un’autostrada locale”, ha detto Powell ai legislatori. “E poi man mano che ti avvicini alla tua destinazione, mentre cerchi di trovare quella destinazione, rallenti ulteriormente.”

La supervisione delle banche

I legislatori hanno fatto pressione su Powell riguardo ai piani della Fed per rafforzare la supervisione e la regolamentazione delle banche regionali e di grandi dimensioni sulla scia dei fallimenti bancari all’inizio di quest’anno. Powell ha affermato che il consiglio di amministrazione della Fed non ha ancora votato modifiche alle regole bancarie. Ha aggiunto che i maggiori prestatori statunitensi sono ben capitalizzati e che la banca centrale deve stare attenta a non danneggiare il modello di business dei prestatori più piccoli.

In testimonianze separate, i governatori della Fed Philip Jefferson e Lisa Cook hanno affermato che qualsiasi aggiornamento ai regolamenti bancari dovrebbe essere adattato in base alle dimensioni di un istituto. Entrambi hanno anche espresso preoccupazione per il consolidamento tra i prestatori e hanno sottolineato l’importanza delle istituzioni più piccole per le comunità a reddito basso e moderato.

“Sono d’accordo con la personalizzazione – che non dovrebbero essere gravate dagli stessi requisiti delle grandi banche e che dovrebbero essere in grado di prosperare in queste comunità senza l’onere di una regolamentazione significativa”, ha detto Cook delle piccole banche.

“Mentre pensiamo ai requisiti patrimoniali, penserò sempre a quel compromesso tra rendere le banche più resilienti e solide e la disponibilità di credito”, ha affermato Jefferson. “Penso che dobbiamo sempre valutare i compromessi tra queste due cose per stabilire il giusto livello di capitale”.

Powell sul mercato del lavoro

Il presidente della Fed è stato criticato da alcuni democratici per i suoi aggressivi aumenti dei tassi di interesse. La senatrice Elizabeth Warren, ad esempio, ha avvertito che le sue politiche rischiano di far perdere il lavoro a milioni di persone.

Powell ha descritto il mercato del lavoro come “molto teso” nelle sue osservazioni preparate, sebbene il tasso di disoccupazione sia salito a maggio al 3,7%. “Ci sono alcuni segnali che l’offerta e la domanda nel mercato del lavoro stanno raggiungendo un migliore equilibrio”, ha affermato.

L’economia sta affrontando venti contrari da condizioni di credito più rigide per le famiglie e le imprese, che probabilmente peseranno sull’attività economica, sulle assunzioni e sull’inflazione. Ma la portata di questi effetti rimane incerta.

La scorsa settimana il FOMC ha aggiornato la sua visione della crescita economica e del mercato del lavoro per il 2023. Adesso la Fed prevede un aumento della disoccupazione al 4,5% l’anno prossimo.

ARTICOLI CORRELATI:

La crescita dei salari guida davvero l’inflazione? Ecco cosa dice uno studio della Fed

La Fed mette in pausa i tassi ma segnala ulteriori aumenti

Il candidato vicepresidente della Fed segnala una pausa dei tassi a giugno

CPI maggio 2023: inflazione USA rallenta, probabile pausa della Fed

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.