Oro ai Massimi Storici: Scopriamo i Motivi!

Nell’ultimo mese, il prezzo dell’oro ha raggiunto nuovi massimi storici e assistito a una delle sue più straordinarie accelerazioni di sempre. L’impennata non ha solo sorpreso gli investitori e gli analisti di tutto il mondo, ma ha anche acceso un vivace dibattito su quali fattori

Scopri

Battere un’Indice Azionario: la Sfida dei Gestori di Fondi

Nel dinamico mondo degli investimenti, uno degli obiettivi più ambiti dai gestori di fondi è superare i benchmark di mercato. Ma negli ultimi anni, battere un indice azionario è diventato sempre più difficile. Le cause? L’evoluzione delle strategie di investimento e la crescente complessità dei

Scopri

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 49

cosa fa muovere Wall Street Borsa Europea settimana 49
La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

Se da un lato i solidi dati economici della scorsa settimana hanno reso molti investitori meno preoccupati per un atterraggio duro, dall’altro implicano anche che la Federal Reserve potrebbe essere costretta a mantenere i tassi più alti per un periodo più lungo.

I trader obbligazionari hanno dovuto ridurre le loro scommesse sui tagli dei tassi nel 2024, facendo schizzare i rendimenti al rialzo. Il biennale, il più sensibile alle decisioni della Fed, è balzato di 13 punti base al 4,72% dopo i dati sul mercato del lavoro. Allo stesso tempo, il mercato ha scontato un allentamento di circa 110 punti base nel 2024, rispetto a oltre 140 punti base all’inizio della settimana. La probabilità di una prima mossa a marzo è scesa al 40% dal 50% di giovedì.

tagli tassi Fed scontati 2024

Anche in Europa i trader hanno ridotto le scommesse sui tagli dei tassi di interesse il prossimo anno. Cinque riduzioni di un quarto di punto sono ancora pienamente prezzate, e le probabilità di una sesta riduzione stanno gradualmente diminuendo.

L’ultima riunione politica dell’anno della Fed si terrà questa settimana. Anche se non è previsto alcun cambiamento nei tassi, i funzionari mercoledì aggiorneranno le loro proiezioni economiche e il dot plot. A settembre, le previsioni mediane prevedevano un ulteriore aumento di un quarto di punto nel 2023 seguito da due tagli nel 2024. Il giorno prima della decisione della Fed, il governo pubblicherà i dati sull’inflazione per novembre. Si prevede che il tasso principale scenderà al 3,1% dal 3,2%.

L’S&P 500 ha visto la sua sesta settimana consecutiva di guadagni, la sua serie di vittorie più lunga da novembre 2019. Sebbene l’indice abbia subito una correzione del 10% nell’arco dei tre mesi fino a ottobre, la ripresa successiva è stata tre volte più rapida.

S&P 500 rally natale 2024

Mentre l’S&P è riuscito a diventare verde, il Dow ha faticato tutta la settimana. Le megacap tecnologiche hanno sovraperformato, spingendo il Nasdaq al massimo da gennaio 2022. Nel frattempo, l’indice della “paura” di Wall Street, il VIX, è tornato ai livelli pre-pandemia.

Dopo tre settimane consecutive al ribasso, il dollaro è salito.

Le criptovalute sono state tutte in rialzo nella settimana, con Solana che ha sovraperformato. Bitcoin ed Ethereum sono aumentati ciascuno di circa il 13%.

Le materie prime sono scese. L’oro è sceso a 2.000 dollari. Il petrolio ha chiuso la serie di perdite settimanali più lunga dalla fine del 2018.​

Il mercato del lavoro USA sfida le previsioni di rallentamento

Il mercato del lavoro statunitense si è inaspettatamente rafforzato a novembre con una ripresa dell’occupazione e dei salari. Le buste paga non agricole sono aumentate di 199.000 unità il mese scorso dopo un aumento di 150.000 in ottobre. Il ritorno dei lavoratori del settore automobilistico in sciopero ha contribuito ad aumentare il conteggio di 30.000 unità. Il tasso di disoccupazione è sceso al 3,7%.

L’assistenza sanitaria, il tempo libero, l’ospitalità e le assunzioni governative, oltre alla ripresa del settore manifatturiero dopo la risoluzione dello sciopero della United Auto Workers, hanno trainato l’aumento dei salari. Altre categorie hanno mostrato una crescita tiepida o un netto calo.

mercato lavoro USA NFP novembre

L’indagine sulle famiglie ha mostrato un aumento dell’occupazione di 747.000 persone a 161.969 milioni.

La retribuzione oraria media è aumentata dello 0,4% – al ritmo mensile più veloce quest’anno – e del 4% rispetto a novembre 2022. Il tasso di partecipazione, la quota della popolazione che lavora o cerca lavoro, è salito al 62,8%, trainato dagli uomini.

L’aumento delle buste paga, combinato con una crescita salariale più forte e una ripresa delle ore lavorate, ha portato un ampio indicatore della salute del mercato del lavoro a salire dello 0,7% il mese scorso.

Un rapporto separato venerdì ha mostrato che il sentiment dei consumatori riguardo all’economia è migliorato notevolmente all’inizio di dicembre, con un indicatore dell’Università del Michigan che è salito al massimo di quattro mesi.

La Bull Run di Bitcoin

La scorsa settimana Bitcoin si è portato oltre i 45.000 dollari, andando a stabilire un nuovo massimo per quest’anno. Il token si è mosso soprattutto grazie alle aspettative che la Fed taglierà presto i tassi di interesse e alla speculazione sull’imminente approvazione dei primi ETF spot di Bitcoin da parte della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti.

Quest’anno Bitcoin è aumentato più del 160%. La performance è arrivata nonostante una serie di notizie negative. L’ultima riguarda lo scandalo che ha coinvolto Binance e il suo fondatore Changpeng Zhao, dichiarati colpevoli di violazioni delle leggi antiriciclaggio e delle sanzioni statunitensi.

Performance crypto YTD elaborate da Quantaste

Con l’arrivo del 2024, il focus si sta spostando su un evento molto atteso chiamato halving. Ogni quattro anni, più precisamente ogni 210.000 blocchi di transazioni, la formula che governa la velocità con cui vengono creati nuovi Bitcoin cambia. Si tratta in pratica di una riduzione pianificata delle ricompense che i minatori ricevono. Un certo numero di partecipanti al mercato si aspetta che la bull run continui dopo l’halving di Bitcoin. Il token ha raggiunto livelli record dopo ciascuno degli ultimi tre halving.

Bitcoin si trova ancora ben al di sotto del suo record di quasi 69.000 dollari stabilito nel 2021. Il rally che lo ha portato a raggiungere quel massimo si è sviluppato insieme al massiccio afflusso di liquidità nel sistema per contrastare gli effetti della pandemia. Il prezzo di Bitcoin mostra una correlazione estremamente elevata con la liquidità in circolazione nei mercati statunitensi.

Bitcoin liquidità

Se questa correlazione significasse davvero causalità, la costante riduzione della liquidità nel sistema finirebbe per far scendere il prezzo del Bitcoin.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 48

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 47

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 46

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 45

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.