Come Investire in Arte: Strategie Innovative e Consigli Pratici

Investire in arte non è solo un modo per arricchire il proprio spazio con bellezza e cultura, ma può anche rappresentare una strategia di investimento interessante e potenzialmente redditizia. Tuttavia, come ogni investimento, comporta rischi e richiede conoscenza e preparazione. Nel 2023, il valore complessivo

Scopri

Come Eseguire il Carry Trade e Massimizzare i Profitti

Il carry trade è un argomento di grande rilevanza nel mondo della finanza. Questo strumento di investimento, se ben compreso e gestito, può offrire opportunità significative. Tuttavia, è essenziale essere consapevoli dei rischi che comporta. In questo post, esamineremo il funzionamento del carry trade, le

Scopri

Investire nel Mercato del Rame 2024: Tra Realtà e Speculazione

Investire nel mercato del rame sta emergendo come una delle opportunità più interessanti nel 2024. Con un incremento significativo dei prezzi, questo metallo sta attirando l’attenzione di investitori e analisti in tutto il mondo. Questo articolo esplorerà le dinamiche attuali del mercato del rame, mettendo

Scopri

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 15

cosa fa muovere Wall Street Borsa Europea settimana 15
La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

Qualche settimana fa, sembrava che la navigazione nei mercati fosse destinata a rimanere tranquilla, con la Fed al timone di un importante cambiamento nella politica monetaria. Tuttavia, lo scenario si è rapidamente complicato a causa di tensioni geopolitiche e turbolenze nel mercato obbligazionario.

Le azioni hanno risentito di queste tensioni, mostrando significativi rallentamenti. Dopo una lunga ascesa verticale, tutti i principali indici azionari statunitensi hanno registrato un calo marcato. Gli investitori, in cerca di sicurezza, si sono rifugiati in asset tradizionalmente più stabili come il dollaro, che ha registrato la sua migliore performance settimanale da settembre 2022, e l’oro, che ha raggiunto nuovi massimi storici.

Sulla scia dei dati sull’inflazione, i rendimenti obbligazionari hanno raggiunto i picchi annuali. Il decennale si è stabilizzato al 4,52% venerdì, spinto al ribasso dalle crescenti preoccupazioni legate agli sviluppi dei conflitti in Medio Oriente. Il prezzo del Brent è rimasto stabile sopra i 90 dollari al barile. Nel frattempo, Bitcoin ha subito un calo. Ecco cosa ha fatto muovere Wall Street e la Borsa Europea la scorsa settimana.

L’Inflazione si Rifiuta di Scendere

Un indicatore chiave dei prezzi negli Stati Uniti, il core CPI, ha segnalato un aumento dello 0,4% da febbraio. Questo dato ha mantenuto il tasso su base annua stabile al 3,8%, contrariamente alle attese che prevedevano un calo.

CPI USA marzo
I principali indici dei prezzi al consumo statunitensi

Il continuo rialzo dei costi degli alloggi e dei trasporti alimenta le preoccupazioni che l’inflazione si stia radicando più profondamente nell’economia, suggerendo un possibile ritardo nei tagli dei tassi di interesse da parte della Fed. Tale situazione potrebbe complicare ulteriormente il panorama economico e finanziario, influenzando le decisioni future in materia di politica monetaria e le aspettative di mercato riguardo all’allentamento monetario a breve termine.

Rivalutazione del Mercato Obbligazionario

I recenti dati sull’inflazione hanno messo in dubbio le previsioni di possibili tagli dei tassi di interesse da parte della Fed per l’anno in corso. Il mercato ora prevede meno di due riduzioni, un significativo passo indietro rispetto alle precedenti scommesse di oltre 150 punti base di allentamento.

aspettative tagli tassi Fed 2024
Il mercato si aspetta meno tagli rispetto ai funzionari della Fed

Le aspettative di “tassi più alti più a lungo” hanno contribuito a cancellare il rendimento del 4,2% sul debito sovrano globale dal 2023. L’indice Bloomberg per il debito pubblico è sceso del 4,7% da gennaio.

La vendita di obbligazioni statunitensi a 30 anni della scorsa settimana ha ricevuto una domanda poco brillante anche se ha offerto uno dei rendimenti d’asta più alti degli ultimi dieci anni. Questo potrebbe essere un segnale che gli investitori sono preoccupati di rimettere i piedi nel mercato dopo che i dati sull’inflazione statunitense di questa settimana hanno fatto impennare i rendimenti lungo tutta la curva.

La BCE segnala un Primo Taglio a Giugno

La BCE ha mantenuto invariati i tassi di interesse al 4%, un livello record. Tuttavia, il Consiglio direttivo ha introdotto la prospettiva di una possibile diminuzione dei tassi, condizionata a un’inflazione che si avvicina sostenibilmente al 2%. La presidente della BCE, Christine Lagarde, ha indicato che dati aggiuntivi attesi nei prossimi mesi potrebbero rafforzare questa fiducia e influenzare le decisioni future.

Lagarde ha affermato che una ripresa economica dovrebbe emergere poiché un’inflazione più lenta stimola i redditi reali, i salari e le esportazioni. Tuttavia, ha sottolineato che i rischi per la crescita dell’Eurozona rimangono orientati al ribasso.

L’euro è sceso al livello più basso quest’anno, poiché la BCE sembra destinata a tagliare i tassi di interesse prima della Fed. La valuta comune ha sfiorato 1,06 dollari, raggiungendo il valore più debole degli ultimi cinque mesi. La svendita sta alimentando le voci tra gli strateghi secondo cui l’euro potrebbe scendere a 1,05 dollari entro la metà dell’anno e persino raggiungere la parità se la Fed non tagliasse i tassi.

Le Banche danno il Via alla Stagione degli Utili

Gli investitori terranno d’occhio la stagione degli utili del primo trimestre per avere una panoramica aggiornata sullo stato dell’economia americana. La crescita degli utili di Corporate America dovrà giustificare una valutazione azionaria che è circa il 20% superiore alla media decennale.

JPMorgan Chase e Wells Fargo hanno riportato un reddito netto da interessi inferiore alle attese, a causa dell’aumento dei costi di finanziamento. Al contrario, gli utili di Citigroup hanno superato le aspettative, grazie alle aziende che hanno sfruttato i mercati per ottenere finanziamenti e ai consumatori che hanno fatto maggior affidamento sulle carte di credito. Questa settimana è il turno di Goldman Sachs, Bank of America e Morgan Stanley.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 14

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 13

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 12

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 11

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.