Il Potere degli Investimenti in Dividendi in un’Economia Incerta

In un periodo di incertezze fiscali, monetarie e geopolitiche, gli investitori hanno bisogno di strategie difensive per proteggere e accrescere i propri capitali. Una tale strategia, spesso sottovalutata ma di fondamentale importanza, è l’investimento in azioni che pagano dividendi crescenti. Questo blog post esplora l’importanza

Scopri

Inflazione USA Persistente: Le Cause e le Prospettive Future

Il 2024 doveva segnare un punto di svolta per l’economia degli Stati Uniti, con una discesa dell’inflazione al tanto agognato target del 2%, un obiettivo che avrebbe permesso alla Federal Reserve di abbassare i tassi di interesse. Tuttavia, contrariamente a queste previsioni ottimistiche, l’inflazione USA

Scopri

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 34

cosa fa muovere Wall Street Borsa Europea settimana 34

La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

La scorsa settimana i trader hanno analizzato i commenti di Powell al Jackson Hole. Il discorso del presidente della Fed ha avuto un’impostazione hawkish ma non ha aggiunto nulla di nuovo. Forse questo è uno dei motivi per cui la risposta del mercato è stata piuttosto contenuta. Le aspettative sui tassi, tuttavia, sono aumentate. Il mercato adesso sconta una probabilità del 25% di un aumento a settembre e una probabilità del 48% di un aumento a novembre.

aspettative tassi Fed Jackson Hole

L’S&P 500 ha registrato la sua settimana migliore da luglio. Il Nasdaq è stato il migliore performer tra gli indici. Il Dow Jones e il Russell hanno chiuso in ribasso.

I titoli del Tesoro sono stati molto contrastanti, con il segmento a lungo termine che ha sovraperformato notevolmente (2 anni +10 punti base, 30 anni -10 punti base). Ciò significa che la curva dei rendimenti si è appiattita drasticamente.

Il dollaro ha chiuso la settimana leggermente in rialzo, riprendendosi dal crollo di mercoledì. L’euro non è riuscito a guadagnare terreno dopo che Christine Lagarde ha dichiarato che la Banca Centrale Europea fisserà i costi di finanziamento a un livello restrittivo e li lascerà lì per tutto il tempo necessario.

Le criptovalute sono state volatili. Ripple ha registrato un rally mentre Solana è stata venduta. Bitcoin si è attestato intorno ai 26.000 dollari.

L’oro è risalito sopra i 1.900 dollari. Il petrolio è riuscito a tornare sopra gli 80 dollari.

Powell al Jackson Hole

Powell ha affermato che la Fed è pronta ad aumentare ulteriormente i tassi di interesse se necessario e intende mantenere elevati i costi di finanziamento finché l’inflazione non sarà su un percorso convincente verso l’obiettivo del 2%.

Il capo della Fed ha accolto con favore il rallentamento dei guadagni dei prezzi ottenuto grazie alla politica monetaria più restrittiva e all’allentamento dei vincoli dell’offerta dopo la pandemia. Tuttavia, ha avvertito che c’è ancora molta strada da fare. Allo stesso tempo, ha suggerito che la Fed potrebbe mantenere i tassi stabili alla riunione di settembre. Considerando i progressi compiuti, nei prossimi incontri la Fed sarà in grado di procedere con cautela nel valutare i dati in arrivo e l’evoluzione delle prospettive e dei rischi.

Powell ha osservato che l’economia potrebbe non raffreddarsi così velocemente come previsto, affermando che i recenti dati sulla produzione economica e sulla spesa dei consumatori sono stati forti. Una crescita persistentemente al di sopra del trend potrebbe mettere a rischio i progressi sull’inflazione e quindi giustificare un ulteriore inasprimento della politica monetaria.

Powell ha detto che i funzionari devono vedere progressi sostenuti sull’inflazione dei beni core, che è scesa ma rimane al di sopra del livello pre-pandemico. Ha anche affermato che l’inflazione dei servizi abitativi dovrebbe continuare a decelerare e che ulteriori progressi nell’inflazione dei servizi non abitativi saranno essenziali per la stabilità generale dei prezzi.

I timori sui rischi di contagio in Cina

La Cina sembra sull’orlo di una crisi finanziaria. Country Garden Holdings, il più grande promotore immobiliare della nazione, è vicino al default. Sempre più sviluppatori si trovano in difficoltà, dovendo affrontare un gap di 62 trilioni di yuan (8,5 trilioni di dollari) per far fronte ai loro obblighi finanziari,

Uno dei più grandi gestori patrimoniali privati in Cina, Zhongzhi Enterprise Group, è in ritardo con dei pagamenti. I problemi della banca ombra hanno scatenato le preoccupazioni per i rischi nascosti nel sistema bancario e il potenziale contagio da parte del settore immobiliare.

La percezione è che parti del settore bancario ombra possano essere mal equipaggiate per far fronte ai problemi di liquidità. Un totale di 106 prodotti fiduciari per un valore di 44 miliardi di yuan sono andati in default quest’anno fino al 31 luglio. Gli investimenti immobiliari hanno rappresentato il 74% del valore delle insolvenze.

Nel frattempo, continuano a emergere segnali di allarme dai governi locali, che stanno trovando difficoltà nel servizio del debito. A preoccupare sono specialmente i veicoli finanziari del governo locale, o LGFV. Solo negli ultimi cinque anni, il debito degli LGFV è quasi raddoppiato. Il Fondo monetario internazionale lo stima a circa 66 trilioni di yuan (9 trilioni di dollari). Ciò equivale a più della metà del prodotto interno lordo della Cina.

crisi immobiliare Cina LGFV

Secondo i dati di S&P Global, alla fine del 2022 gli LGFV avevano circa 13,5 trilioni di yuan di obbligazioni onshore in circolazione, che rappresentano circa il 40% del mercato obbligazionario societario non finanziario cinese.

Tutti i tipi di istituti finanziari sono esposti agli LGFV: banche commerciali, gestori patrimoniali, assicuratori, fondi comuni di investimento, società di intermediazione e hedge fund.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 33

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 32

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 31

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 30

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.