Investire nel Mercato del Rame 2024: Tra Realtà e Speculazione

Investire nel mercato del rame sta emergendo come una delle opportunità più interessanti nel 2024. Con un incremento significativo dei prezzi, questo metallo sta attirando l’attenzione di investitori e analisti in tutto il mondo. Questo articolo esplorerà le dinamiche attuali del mercato del rame, mettendo

Scopri

Come Gestire il Rischio Integrando l’IA in un Portafoglio Azionario

La rivoluzione tecnologica porta opportunità e volatilità. Tuttavia, esistono modi per catturare l’innovazione dell’intelligenza artificiale (IA) gestendo contemporaneamente il rischio. Gestire il rischio di un portafoglio che integra l’IA è fondamentale per garantire una crescita sostenibile e proteggere gli investimenti. Le aziende al centro della

Scopri

L’intervento della Bank of England per fermare il crollo dei Gilt: iniziano gli acquisti di obbligazioni

La Bank of England è intervenuta nel mercato dei gilt per scongiurare un imminente crollo, promettendo acquisti illimitati di obbligazioni a lunga scadenza e ritardando le vendite di obbligazioni pianificate nell’ambito del suo programma di quantitative tightening. Gli acquisti saranno effettuati su qualsiasi scala sarà necessaria.

Con le ricadute dei tagli fiscali del primo ministro Liz Truss che stanno ancora danneggiando i prezzi degli asset nel Regno Unito, la BOE ha temuto che le richieste di garanzie avrebbero costretto gli investitori a scaricare i titoli di Stato.

La BOE ha dato il via al piano mercoledì pomeriggio acquistando poco più di 1 miliardo di sterline (1,07 miliardi di dollari) di titoli con scadenza 20 anni o più, meno dei 5 miliardi di sterline che si dichiarava disposta ad acquistare ad ogni asta.

Il programma di acquisto di obbligazioni si svolgerà ogni giorno fino al 14 ottobre. L’intervento potrebbe quindi raggiungere i 61 miliardi di sterline.

La reazione del mercato obbligazionario all’intervento della Bank of England

L’annuncio degli acquisti ha avuto un impatto immediato sul mercato dei gilt, portando i rendimenti a 30 anni al loro calo più grande mai registrato. Il rendimento dei titoli è crollato di 106 punti base al 3,93% dopo che la BOE ha dichiarato che avrebbe acquistato una quantità illimitata di obbligazioni a lunga scadenza.

calo storico rendimenti gilt intervento Bank of England

Le mosse hanno iniettato un po’ di fiducia nel mercato obbligazionario della nazione, che ha mostrato segni di panico sulla scia dei piani fiscali del nuovo governo.

Le vendite frenetiche di obbligazioni, guidate in gran parte dai fondi pensione che si affrettavano a soddisfare le margin call, avevano spinto il rendimento al rialzo di oltre un punto percentuale fino al 5,14%, un livello visto l’ultima volta nel 1998.

Alla base del crollo dei gilts c’è la determinazione del governo di far passare il più grande pacchetto di tagli fiscali non finanziati in mezzo secolo.

tagli tasse Liz Truss Regno Unito 2022

Martedì il Fondo monetario internazionale ha esortato il governo di Truss a riconsiderare il piano e Moody’s Investors Service ha avvertito che potrebbe minacciare il rating del paese.

I problemi dei fondi pensione

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, l’intervento della Bank of England è avvenuto per evitare una potenziale crisi innescata dai requisiti di garanzia dei fondi pensione e dei fondi d’investimento guidati dalla responsabilità (LDI), che sarebbero stati costretti a vendere gilt a lunga scadenza.

Le margin call sarebbero avvenute ieri pomeriggio, anche se banche d’investimento e gestori di fondi avevano avvertito il governo del problema nei giorni scorsi.

Circa 1 trilione di sterline di strategie di investimento basate sulla responsabilità vengono investiti in obbligazioni governative e societarie. La BOE temeva che una vendita per soddisfare le richieste di garanzie avrebbe spinto i prezzi più in basso e fatto fallire alcuni fondi, dando il via ad una spirale di vendite.

Le margin call dei fondi pensione

Quando i rendimenti scendono, i fondi ricevono un margine e quando i rendimenti aumentano, in genere devono inviare più garanzie. Dopo il picco dei rendimenti dei gilt questa settimana, i gestori di fondi LDI sono stati colpiti dalle margin call delle loro banche di investimento.

Secondo Shalin Bhagwan, Head of Pension Advisory di DWS Group, le riserve di garanzia LDI sono in parte impostate utilizzando dati storici per costruire modelli basati su probabili movimenti dei prezzi dei gilt. Il recente crollo improvviso dei gilt ha spazzato via i modelli e le riserve di garanzia.

Le pensioni hanno chiesto ai gestori di fondi di riscattare partecipazioni in azioni, obbligazioni e anche fondi immobiliari aperti del Regno Unito al fine di mantenere le loro posizioni. Tutti i fondi pensione che hanno utilizzato livelli anche moderati di leva finanziaria stanno lottando per tenere il passo con le mosse delle obbligazioni.

La dimensione del mercato LDI è esplosa negli ultimi dieci anni. L’importo delle passività detenute dai fondi pensione del Regno Unito che sono state coperte con strategie LDI è triplicato a 1,5 trilioni di sterline nei 10 anni fino al 2020, secondo l’Investment Association. Queste operazioni sono in genere utilizzate dai regimi pensionistici a benefici definiti.

Dal QT al QE

L’intervento della BOE, che sarà finanziato dalla creazione di nuove riserve, è un market maker di ultima istanza ma si configura come un programma di quantitative easing. Sebbene il QE sia normalmente un’operazione monetaria, la mossa è stata raccomandata dal Financial Policy Committee della BOE, tra i timori di un rischio materiale per la stabilità finanziaria che porterebbe a un inasprimento delle condizioni di finanziamento e a una riduzione del flusso di credito verso l’economia reale.

L’intervento avrà conseguenze per la politica monetaria e potrebbe significare che i funzionari decideranno di dover agire in modo più ampio a novembre. Il Comitato di politica monetaria non esiterà a modificare i tassi di interesse nella misura necessaria per riportare l’inflazione all’obiettivo del 2% in modo sostenibile nel medio termine.

Il ritorno all’acquisto di obbligazioni è arrivato pochi giorni prima che la BOE iniziasse a vendere le sue partecipazioni di titoli di Stato accumulate dopo la crisi finanziaria, che hanno raggiunto il picco di 875 miliardi di sterline. Il piano è stato posticipato al 31 ottobre, ma l’obiettivo annuale di una riduzione di 80 miliardi di sterline è rimasto invariato.

ARTICOLI CORRELATI:

Il crollo della sterlina ai minimi storici: che opzioni ha la Bank of England?

Inflazione a doppia cifra in Regno Unito

Inflazione nel Regno Unito al massimo degli ultimi 40 anni

L’avvertimento della Bank of England: una recessione è inevitabile!

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.