Investire nel Mercato del Rame 2024: Tra Realtà e Speculazione

Investire nel mercato del rame sta emergendo come una delle opportunità più interessanti nel 2024. Con un incremento significativo dei prezzi, questo metallo sta attirando l’attenzione di investitori e analisti in tutto il mondo. Questo articolo esplorerà le dinamiche attuali del mercato del rame, mettendo

Scopri

Come Gestire il Rischio Integrando l’IA in un Portafoglio Azionario

La rivoluzione tecnologica porta opportunità e volatilità. Tuttavia, esistono modi per catturare l’innovazione dell’intelligenza artificiale (IA) gestendo contemporaneamente il rischio. Gestire il rischio di un portafoglio che integra l’IA è fondamentale per garantire una crescita sostenibile e proteggere gli investimenti. Le aziende al centro della

Scopri

Riunione Fed: aumento dei tassi di 25 punti base, priorità all’inflazione

Meno di due settimane dopo il secondo più grande fallimento bancario nella storia degli Stati Uniti, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha chiarito che l’inflazione rimane la principale preoccupazione dei politici. Alla riunione di ieri la Fed ha alzato i tassi di interesse per la nona volta consecutiva e ha indicato che potrebbero esserci altri aumenti in arrivo, un chiaro segno della fiducia nel suo tentativo di reprimere l’inflazione senza aggravare la nascente crisi bancaria.

Il FOMC ha votato all’unanimità per aumentare di 25 punti base il tasso di riferimento a un intervallo compreso tra il 4,75% e il 5%, il più alto da settembre 2007. Questo è il secondo aumento consecutivo di 25 punti base dopo una serie di movimenti aggressivi iniziati a marzo 2022.

“Siamo impegnati a ripristinare la stabilità dei prezzi e tutte le prove dicono che il pubblico ha fiducia in noi”, ha dichiarato il presidente Jerome Powell alla conferenza stampa dopo la riunione. “È importante sostenere questa fiducia con le nostre azioni oltre che con le nostre parole”.

La Fed ha affermato che continuerà allo stesso ritmo la riduzione del proprio bilancio, un processo noto come quantitative tightening, sebbene le recenti misure di emergenza abbiano nuovamente gonfiato le sue attività.

proiezioni economiche Fed marzo 2023
Le nuove proiezioni economiche della Fed

Il cambio di linguaggio nella dichiarazione

La Fed prevede che “un ulteriore rafforzamento della politica” potrebbe essere appropriato al fine di raggiungere una posizione sufficientemente restrittiva da riportare l’inflazione al 2% nel tempo, come si legge nella dichiarazione post-riunione.

Il cambiamento del linguaggio nella dichiarazione – i responsabili politici avevano precedentemente affermato che sarebbero stati appropriati “aumenti continui” del tasso di riferimento – segnala che la Fed vuole aggiungere flessibilità per mettere in pausa se sarà necessario.

Powell ha affermato che i responsabili politici hanno preso in considerazione una pausa della loro campagna di aumento dei tassi a questa riunione della Fed, alla luce delle turbolenze bancarie. Tuttavia, il consenso per un aumento è stato forte poiché i dati recenti hanno mostrato pressioni inflazionistiche ancora elevate.

I responsabili politici hanno previsto che i tassi chiuderanno il 2023 a circa il 5,1%, invariati rispetto alla stima mediana di dicembre. La proiezione mediana per il 2024 è salita al 4,3% dal 4,1%. I funzionari sono pronti ad aumentare i tassi più in alto, se necessario, e non si aspettano tagli dei tassi quest’anno.

dot plot fed marzo 2023

Powell sul crollo SVB

Powell ha ammesso che i funzionari politici sono rimasti perplessi dopo l’improvviso crollo della Silicon Valley Bank all’inizio di questo mese, che ha provocato il panico diffuso per una crisi bancaria più profonda. “La domanda che ci siamo posti tutti durante quel primo fine settimana è stata: ‘Come è successo?'”, ha detto Powell in conferenza stampa.

I problemi di SVB, una banca che dipendeva eccessivamente da depositi non assicurati e partecipazioni in titoli del Tesoro che sono diminuiti di valore nell’ultimo anno, sono stati sollevati mesi fa da alcuni economisti della Fed di San Francisco. Powell ha detto di non sapere se il consiglio di Washington fosse a conoscenza degli avvertimenti dei supervisori della banca.

La Fed ha avviato un’indagine sull’escalation dei problemi dell’istituto di credito californiano. Dopo il fallimento di SVB, altre due banche sono crollate.

La Fed è pronta a usare “tutti i suoi strumenti” per proteggere il sistema bancario

Powell ha affermato che la Fed è pronta a “utilizzare tutti i suoi strumenti” per mantenere la sicurezza, la solidità e l’efficienza del sistema bancario dopo le turbolenze di questo mese.

C’è bisogno di un monitoraggio continuo per mitigare meglio le “gravi difficoltà in un piccolo numero di banche”, ha detto Powell. In risposta alle domande sul contenimento dei depositi in fuga da varie banche di medie dimensioni, Powell ha affermato che il sistema bancario è solido, ben capitalizzato e dispone di ampia liquidità.

Powell ha sottolineato le misure straordinarie che le autorità di regolamentazione hanno adottato all’inizio di questo mese per placare le preoccupazioni. Con una sola mossa, la Fed ha creato un nuovo programma di prestiti per le banche, che è stato oggetto di un intenso dibattito politico.

“Siamo impegnati a imparare da questo episodio e lavoreremo per evitare che episodi come questo si ripetano”, ha affermato Powell. “È chiaro che dobbiamo rafforzare la supervisione e la regolamentazione“, ha continuato.

Secondo Powell, le debolezze della Silicon Valley Bank non sono presenti nel sistema bancario in generale. SVB rappresentava un valore anomalo sia in termini di percentuale di depositi non assicurati che di partecipazione al rischio di duration.

Il presidente ha anche riconosciuto che le recenti turbolenze bancarie probabilmente si tradurranno in condizioni di credito più rigide per le famiglie e le imprese, il che a sua volta potrebbe influenzare i risultati economici. Ma è troppo presto per dire come dovrebbe rispondere la politica monetaria a tutto ciò.

La reazione degli operatori

I titoli del Tesoro hanno esteso il rally dopo la riunione della Fed e gli operatori hanno aumentato le scommesse che la banca centrale invertirà presto la rotta iniziando a tagliare i tassi di interesse. Sono certi che la Fed abbasserà i tassi a settembre per annullare almeno l’aumento di questa settimana.

Il rendimento a due anni è sceso di sette punti base al 3,87% giovedì dopo il calo di 23 punti base di mercoledì. Il calo dei rendimenti a due anni ha superato quello dei rendimenti a 10 anni, accentuando l’inversione della curva.

Il tasso previsto dei T-Bills a tre mesi tra 18 mesi è sceso a 134 punti base al di sotto del tasso attuale, oltre il precedente minimo record raggiunto a gennaio 2001, circa due mesi prima che l’economia statunitense cadesse in recessione.

inversione curva riunione fed

I trader di swap vedono una probabilità del 50% circa che la Fed non alzerà nuovamente i tassi.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa sapere prima della riunione della Fed di oggi

La Fed non può domare l’inflazione senza causare una recessione, afferma uno studio

Verbali Federal Reserve: tassi più alti più a lungo

La Fed alza i tassi di 25 pb e prevede un “paio” di aumenti in più

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.