La definizione di recessione: è già iniziata?

La stima dell’Atlanta Fed GDPNow per il PIL reale del secondo trimestre aggiornata al 19 luglio è pari al -1,6%. Secondo la definizione classica che prevede due trimestri consecutivi di rallentamento della crescita, gli Stati Uniti sarebbero quindi in una recessione tecnica. In questo articolo chiariremo la definizione di recessione.

La definizione di recessione del NBER

La definizione tradizionale di recessione del National Bureau of Economic Research è un calo significativo dell’attività economica diffuso in tutta l’economia e che dura più di pochi mesi. Il comitato deve valutare tre criteri – profondità, diffusione e durata – che devono essere soddisfatti individualmente. Tuttavia, le condizioni estreme di un criterio possono parzialmente compensare le indicazioni più deboli di un altro. Ad esempio, nel caso del picco dell’attività economica di febbraio 2020, il calo dell’attività è stato così grande e diffuso (profondità e diffusione) da essere classificato come una recessione anche se si è trattato di un periodo piuttosto breve (durata).

I dati utilizzati per la definizione di recessione

Per definire una recessione, il NBER si basa su una serie di misure mensili dell’attività economica reale aggregata pubblicate dalle agenzie federali di statistica. Questi dati includono il reddito personale reale esclusi i trasferimenti governativi, l’occupazione non agricola e quella misurata dall’indagine sulle famiglie, le spese reali per consumi personali, le vendite reali all’ingrosso e al dettaglio adeguate all’inflazione e la produzione industriale. Non esiste una regola fissa su come i dati vengono ponderati.

La spesa reale per consumi personali (Personal Consumption Expenditure), rappresenta la maggioranza del PIL. Le stime del PCE reale sono disponibili mensilmente. Tuttavia, la diminuzione del PCE reale di solito rappresenta solo una piccola parte dei cali del PIL reale durante le recessioni. Di conseguenza, l’andamento del PCE spesso non è altamente informativo sul comportamento dell’attività economica complessiva.

la definizione di recessione
Il real personal consumption expenditure

Secondo il NBER, le stime mensili dell’occupazione prodotte dal Bureau of Labor Statistics (BLS) sono un indicatore più affidabile degli sviluppi del mercato del lavoro rispetto alle richieste di disoccupazione. Tuttavia, a marzo 2020, quest’ultime sono state estremamente importanti per valutare la situazione occupazionale.

la definizione di recessione
Le richieste di disoccupazione settimanali

Perché il NBER non accetta la definizione di recessione mainstream

Ci sono diversi motivi per i quali il NBER non riconosce la definizione di recessione mainstream, che prevede due trimestri consecutivi di declino del PIL reale. In primo luogo, il Business Cycle Dating Committee (BCDC) non identifica l’attività economica esclusivamente con il PIL reale, ma considera una serie di indicatori. In secondo luogo, valuta la profondità del declino dell’attività economica. Pertanto, il PIL reale potrebbe diminuire di importi relativamente piccoli per due trimestri consecutivi senza comportare una vera e propria recessione.

Il tempismo del BCDC

Il NBER ha istituito il Business Cycle Dating Committee (BCDC) per identificare i picchi e i minimi che inquadrano le recessioni e le espansioni economiche, mantenendo così una cronologia dei cicli economici degli Stati Uniti.

Il comitato può richiedere molto tempo per annunciare il picco o il minimo di un ciclo. Questo perché impiega un po’ di tempo per classificare le fluttuazioni dell’economia. Ad esempio, il BCDC non ha annunciato l’inizio della recessione del 2007-2009 fino a dicembre 2008 (un anno dopo) e non ha annunciato la fine della recessione del 2020 (ad aprile 2020) fino a luglio 2021. Quindi se dovessimo attendere l’annuncio di recessione, non potremmo fare niente per proteggerci visto che potrebbe essere già finita una volta ufficializzata.

Siamo già in recessione?

Ad oggi, sulla base dei dati mensili disponibili, è improbabile che il NBER dichiarerà una recessione in quanto dovrebbe spiegare la sua decisione alla luce delle letture favorevoli su buste paga non agricole, reddito personale reale, vendite reali, produzione industriale e spese reali per consumi personali.

L’indice degli indicatori coincidenti del Conference Board è diminuito in ogni recessione. Questo indice non ha registrato un singolo calo mensile per i primi cinque mesi del 2022. La serie di dati non sembra coerente con una recessione in corso nel primo e nel secondo trimestre del 2022.

la definizione di recessione

Una recessione potrebbe senz’altro arrivare nei prossimi 12 mesi, ma è improbabile che sia iniziata quest’anno. Se, alla fine di luglio, riceveremo l’annuncio di due trimestri consecutivi di calo del PIL, la stampa farà un gran rumore con le sue headline. Allo stesso tempo, il NBER non dichiarerà una recessione ma potrebbe pubblicare un comunicato stampa sulla questione, sottolineando le differenze tra la definizione di recessione classica e recessione tecnica.

I rischi di recessione

Ci sono rischi significativi da considerare quando si valuta la probabilità di recessione. Un’altra ondata di COVID-19, potrebbe indebolire l’economia.

La Russia potrebbe intensificare la sua aggressione in Ucraina. Tale scenario potrebbe comportare ulteriori sanzioni contro la Russia e un’altra impennata dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari. Tali shock potrebbero innescare una recessione.

La Fed è talmente concentrata sull’inflazione che potrebbe inasprire in modo aggressivo anche se l’economia dovesse rallentare. Ciò alla fine potrebbe ridurre l’inflazione, ma anche sfociare in una recessione. Il mercato infatti sta già scontando un’inversione di marcia della Fed, prevedendo tagli ai tassi d’interesse per il prossimo anno.

Il segnale più affidabile di recessione economica sta diventando sempre più forte. La curva dei rendimenti ha storicamente fornito informazioni estremamente affidabili sulla salute dell’economia. In particolare, l’inversione dello spread tra le obbligazioni a 10 e a 2 anni si sta facendo sempre più profonda.


ARTICOLI CORRELATI:

Come interpretare il segnale di recessione dell’inversione della curva dei rendimenti

Il mercato del lavoro USA è davvero così forte?

Le probabilità di recessione stanno aumentando

La prossima recessione: profondità e durata

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.