Quanto può durare il Quantitative Tightening?

Solitamente, quando si osserva il bilancio della Fed, tendiamo a focalizzarci sui suoi asset. Tuttavia, sono le passività che decidono quanto può durare il quantitative tightening. Concentrandosi sulle liabilities del bilancio della Fed si può avere un’idea del livello al quale la Fed dovrà fermarsi con il QT.

In ogni bilancio, il totale delle attività è uguale al totale delle passività più il capitale. L’importo del capitale è limitato dal Congresso e si trova attualmente a 42 miliardi di dollari. Le passività totali, invece, sono pari a $ 8,78 trilioni, in calo di $ 139 miliardi dal picco del 13 aprile.

Le maggiori passività sono quattro e rappresentano quasi la totalità delle liabilities della Fed:

Riserve bancarie: $ 3,25 trilioni
Valuta in circolazione: $ 2,28 trilioni
Reverse repurchase-agreements (RRP): $ 2,53 trilioni
Treasury General Account (TGA): $ 670 miliardi

quanto può durare il quantitative tightening: le passività della Fed

Le riserve bancarie

Le riserve hanno raggiunto il picco a dicembre 2021, dopo che la Fed ha iniziato a ridurre gli acquisti di asset. Da allora, le riserve sono crollate di $ 1,03 trilioni, di cui $ 59 miliardi solo nell’ultima settimana.

Le riserve sono soldi digitali che le banche hanno in deposito presso la Fed e che si scambiano nel mercato interbancario. Rappresentano l’asset più liquido e privo di rischio che le banche possano detenere. Attualmente la Fed paga il 2,4% di interessi sulle riserve.

In poche parole, le riserve sono una manifestazione di liquidità nel sistema bancario che viene creata attraverso il quantitative easing. Di contro, il quantitative tightening drena liquidità dal sistema finanziario.

Con l’avanzare del QT, i saldi di riserva si ridurranno ulteriormente. Sotto l’ultimo regime QT da novembre 2017 ad agosto 2019, le riserve sono diminuite come previsto ma quando hanno toccato un minimo di 1,4 trilioni di dollari a settembre 2019, le banche hanno smesso di prestare nel repo market. Temendo il contagio che poteva diffondersi vista la prociclicità del repo market, la Fed è dovuta intervenire. Una volta che le riserve hanno raggiunto $ 1,6 trilioni, la Fed ha gradualmente eliminato i programmi di salvataggio.

La politica monetaria della Fed si basa su un “regime di riserve ampie”, il che significa che deve garantire che le banche abbiano sufficienti depositi. In preparazione per il QT, l’anno scorso la Fed ha rilanciato la “Standing Repo Facility” che consente alla Fed di intervenire in tempo reale nel caso in cui il repo market dovesse mostrare problemi. E’ possibile quindi che il livello che le riserve possono raggiungere sia inferiore a $ 1,6 trilioni questa volta.

quanto può durare il quantitative tightening: le riserve bancarie

Reverse repurchase agreements (RRP)

Con questi contratti, la Fed preleva contanti e distribuisce garanzie (titoli del Tesoro). Costituiscono quindi delle passività poiché la Fed deve il denaro alle sue controparti. Per prendere in prestito, la Fed paga il 2,3% di interessi.

La Fed offre due tipi di reverse repurchase agreements: i conti ufficiali esteri e internazionali, dove le banche centrali estere parcheggiano i loro dollari e gli overnight reverse repurchase agreements (ONRRP), per lo più con i fondi del mercato monetario.

Gli RRP totali hanno iniziato a crescere nell’aprile 2021, ma da giugno 2022 sono rimasti più o meno stabili nell’intervallo di $ 2,5 trilioni. A partire dall’inizio dello scorso anno, i fondi del mercato monetario del Tesoro sono stati inondati di contanti. La domanda di titoli del Tesoro a breve scadenza era così elevata che i rendimenti a breve termine sono scesi al di sotto dello 0%.

Un rendimento negativo è un problema per i fondi del mercato monetario perché potrebbe far scendere il loro NAV al di sotto di $ 1 e quindi innescare una corsa al fondo.

Un’altra motivazione per cui i RRP hanno subito un’impennata è che i fondi del mercato monetario hanno iniziato a trasferire i loro contanti a breve termine dai loro conti bancari alla Fed per via degli interessi più elevati. Inoltre, i RRP presso la Fed offrono un rischio di credito sostanzialmente pari a zero, a differenza dei conti bancari.

In teoria, i RRP possono scendere vicino allo zero poiché la liquidità viene estratta dal sistema tramite il QT. Non vi è alcun motivo per cui la Fed mantenga un equilibrio minimo di RRP. Il livello si basa sulla domanda e, poiché altri tassi di interesse aumentano e la liquidità svanisce, i RRP potrebbero scendere a livelli molto bassi.

quanto può durare il quantitative tightening

Valuta in circolazione

La valuta in circolazione, ovvero il totale di dollari cartacei che le persone hanno in tasca, è basata sulla domanda attraverso il sistema bancario statunitense. Se i clienti richiedono dollari cartacei, la banca deve essere in grado di soddisfare la domanda. In altri paesi, le banche estere hanno rapporti con le banche statunitensi per fornire dollari cartacei ai propri clienti.

Le banche statunitensi ottengono quei dollari cartacei dalla Fed in cambio di garanzie, come i titoli del Tesoro. In altre parole, con l’aumento della domanda di dollari cartacei, le banche devono ottenere più dollari cartacei dalla Fed e, di conseguenza, devono impegnare più garanzie. Con l’aumento della valuta in circolazione, aumentano anche le attività nel bilancio in quanto crescono le garanzie che la Fed detiene.

Prima del QE, la valuta in circolazione era il principale motore dell’aumento delle attività della Fed. La domanda di dollari cartacei tende ad aumentare quando c’è una crisi (vedi il Y2K, il fallimento di Lehman Brothers e la crisi del Covid).

La valuta in circolazione, dopo essere aumentata durante la pandemia, ha iniziato a stabilizzarsi all’inizio di luglio e ora è leggermente scesa a $ 2,28 trilioni.

È probabile che la valuta in circolazione continuerà ad aumentare al tasso pre-pandemia di circa $ 100 miliardi all’anno, aggiungendo annualmente la stessa cifra alle attività della Fed.

quanto può durare il quantitative tightening: valuta in circolazione negli Stati Uniti

Il Treasury General Account

Il TGA è il conto corrente del governo presso la Federal Reserve Bank di New York.

Il livello dei depositi ha oscillato selvaggiamente, guidato da lunghe lotte per il tetto del debito e dall’emissione di debito all’inizio della pandemia per pagare gli stimoli. Quell’emissione di debito ha raccolto un’enorme quantità di denaro che ha richiesto un po’ di tempo per essere ritirata.

Il 1 settembre il governo aveva 670 miliardi di dollari in deposito presso la Fed. La linea verde rappresenta l’andamento pre-pandemia dell’aumento medio del saldo. Data la natura irregolare del TGA, è difficile fare delle stime su che livello potrebbe raggiungere in questo round di QT.

US Treasury General account at FED
ARTICOLI CORRELATI:

Cos’è il Quantitative Tightening?

L’equivalenza tra gli aumenti dei tassi e il Quantitative Tightening

I possibili effetti del quantitative tightening

Quantitative Tightening: l’impatto sui mercati finanziari

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.

Cookie Policy