Riunione del FOMC di Luglio

Alla riunione del FOMC di luglio è stato deciso di aumentare i tassi d’interesse di 75 punti base a un intervallo compreso tra il 2,25% e il 2,5%. La Federal Reserve andrà avanti con il più forte inasprimento in una generazione per evitare che l’inflazione diventi radicata. Powell ha affermato che ulteriori aumenti saranno appropriati, indicando al contempo maggiore flessibilità sulle prossime mosse. L’entità dell’inasprimento dipenderà dai dati e un ulteriore aumento sovradimensionato è ancora sul tavolo.

Ecco i punti salienti della riunione del FOMC di luglio:

– La Fed ha deciso all’unanimità di aumentare i tassi d’interesse di 75 punti base, in linea con le aspettative. Inoltre, prevede che ulteriori aumenti saranno “appropriati”.

– Nella sua dichiarazione, il FOMC riconosce che la spesa dei consumatori e la produzione si sono attenuate. Tuttavia, continua a vedere un mercato del lavoro forte.

– Powell ha affermato che la Fed rallenterà il ritmo degli aumenti ad un certo punto. Inoltre, i funzionari fisseranno la politica “riunione per riunione” piuttosto che offrire una guida esplicita sull’entità della loro prossima mossa.

– La guerra della Russia in Ucraina sta aggiungendo pressione al rialzo sull’inflazione oltre a pesare sull’attività economica. Il FOMC ribadisce di essere molto attento ai rischi di inflazione e vuole impedire a tutti i costi che l’aumento dei prezzi venga incorporato nel comportamento dei consumatori.

– Il processo di riduzione del bilancio della Fed sta procedendo come previsto, con il tetto massimo del “roll-off” che raddoppierà per i Treasury a 60 miliardi di dollari al mese a settembre e a 35 miliardi di dollari per i Mortgage-Backed Security.

Powell e la recessione

L’aumento dei tassi d’interesse sta già avendo un impatto sull’economia degli Stati Uniti. Gli effetti sono particolarmente evidenti sul mercato immobiliare, dove le vendite sono rallentate mentre l’offerta è aumentata.

Si prevede che il PIL degli Stati Uniti nel secondo trimestre sia cresciuto a un ritmo tiepido dopo il calo di Q1. L’uscita di alcuni dati farebbe sperare per una lettura positiva ma le probabilità di una recessione tecnica rimangono alte.

PIL USA stime secondo trimestre

Alla riunione del FOMC di luglio i funzionari hanno ribadito di poter gestire il cosiddetto “soft landing” per l’economia ed evitare una forte flessione. Molti analisti affermano che ci vorrà una recessione con una disoccupazione crescente per rallentare significativamente i guadagni dei prezzi.

Powell ha affermato di non credere che l’economia sia già in recessione, citando come prova la creazione di posti di lavoro. Secondo il presidente della Fed, la domanda è ancora forte e l’economia è ancora sulla buona strada per continuare a crescere quest’anno.

In ogni caso, i funzionari hanno intenzione di raffreddare deliberatamente l’attività economica. “In realtà pensiamo di aver bisogno di un periodo di crescita al di sotto del potenziale in modo che il lato dell’offerta possa recuperare”, ha affermato Powell.

Verso la riunione di settembre

Gli investitori guardano già al futuro, cercando di capire se la Fed rallenterà il ritmo degli aumenti dei tassi alla riunione di settembre, o se i forti aumenti dei prezzi spingeranno la banca centrale a continuare con aumenti sovradimensionati. In ogni caso, gli investitori devono fare ancora riferimento al vecchio dot plot. Quello nuovo verrà pubblicato a settembre.

riunione del FOMC di luglio

L’inflazione negli Stati Uniti è aumentata del 9,1% a giugno rispetto all’anno precedente, dimostrando di non aver ancora raggiunto un picco. La lettura headline ha alimentato brevemente la speculazione secondo cui la Fed avrebbe alzato i tassi di un intero punto percentuale alla riunione del FOMC di luglio. Quelle scommesse però sono state annullate dopo che la lettura sulle aspettative dei consumatori per l’inflazione futura è stata migliori del previsto mentre il flash PMI è sceso in contrazione.

Gli swap legati alle date delle riunioni del FOMC implicano un picco del 3,3% per il tasso sui fed funds alla fine dell’anno, non molto superiore all’attuale intervallo tra il 2,25%-2,5%.

La reazione della curva dei rendimenti alla riunione del FOMC di luglio

Lo spread più osservato dagli investitori per valutare le probabilità di recessione ha continuato a scendere, raggiungendo una profondità di inversione che non si vedeva da decenni.

riunione del FOMC di luglio: inversione della curva dei rendimenti
Lo spread tra il rendimento a 10 e a 2 anni

La misura dello spread era già al minimo preoccupante all’inizio della giornata, ma ha raggiunto un nuovo estremo dopo l’ultimo rilascio dello statement della Fed.

Come si sono mossi i mercati?

Gli indici azionari erano già in rialzo prima della riunione del FOMC, ma sono esplosi in seguito. Negli ultimi giorni del FOMC, il Nasdaq 100 è stato fortemente rialzista: +4,3% ieri, +2,5% il 15 giugno, +3,41% il 4 maggio, +3,7% il 16 marzo. L’S&P 500 ha avuto lo stesso comportamento.

indici azionari dopo la riunione del FOMC di luglio

Altre mosse interessanti si sono potute notare sul tasso di cambio dollaro/yen, sull’oro e sul petrolio. Lo yen si è rafforzato di circa l’1% rispetto al dollaro in seguito alla decisione della Fed. Le aspettative più basse per i rialzi dei tassi statunitensi hanno indotto gli hedge fund a coprire le scommesse short sullo yen.

Il petrolio ha seguito il calo delle scorte statunitensi e si è riportato sopra i 97 $. L’oro invece è salito al massimo di due settimane. Nonostante il rally post-FOMC, il bene rifugio per eccellenza si sta dirigendo verso la quarta perdita mensile consecutiva.


ARTICOLI CORRELATI:

FOMC minutes di giugno

I verbali del FOMC di maggio e le aspettative dei mercati

FOMC e aumento dei tassi: cosa aspettarsi dalla riunione di maggio

FOMC di marzo: come si sono mossi i mercati?

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.